OPEN! STUDI APERTI

Venerdì 18 e sabato 19 maggio 2018 in tutta la Provincia di Venezia

L’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Venezia, in collaborazione con il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, organizza l’apertura ai cittadini degli Studi di Architettura

Previsti eventi, performance, dibattiti e convegni ad ingresso libero per avviare un dialogo di confronto e crescita  sui progetti urbani cittadini e sul ruolo dell’Architetto.

Venerdì 18 e sabato 19 maggio 2018 gli architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della Provincia di Venezia apriranno le porte dei loro studi per far conoscere ai cittadini il mondo dell’architettura. Sono numerosi gli studi professionali che hanno aderito alla seconda edizione di “Open! Studi Aperti”, l’appuntamento organizzato dal Dipartimento Cultura, Promozione della Cultura Architettonica e della Figura dell’Architetto, dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori in collaborazione con gli Ordini provinciali.

La scadenza delle iscrizioni è giovedì 17 maggio, ma l’Ordine degli architetti PPC della Provincia di Venezia, ha già raccolto 22 adesioni di studi di architetti. Un segnale forte con il quale i professionisti presenti nel territorio vogliono far conoscere il mondo dell’architettura ai cittadini per farne capire l’importanza per la crescita e lo sviluppo urbanistico equilibrato del territorio. Oggi l’appuntamento è stato presentato nella sede dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Venezia dal Presidente dell’Ordine, Architetto Anna Buzzacchi, dal Consigliere referente per l’Ordine l’architetto Mirva Bertan, e dagli architetti Consiglieri dell’Ordine Stefano Battaglia e Franco Gazzarri.

«Si tratta di un importante momento di dialogo e confronto – ha spiegato la presidente Anna Buzzacchi – attraverso il quale gli architetti, con le loro differenti professionalità, illustreranno al pubblico il ruolo del professionista nel migliorare la qualità della vita di ciascun cittadino. Siamo soddisfatti della partecipazione di numerosi studi del territorio: indice che c’è bisogno di avviare un dialogo continuo con la città e i cittadini».

Sono già oltre 700 gli studi di architettura di 82 province italiane che il 18 e il 19 maggio prossimi apriranno al pubblico, in contemporanea. «È un’iniziativa importante anche per i cittadini – spiega l’architetto Mirva Bertan, coordinatrice dell’iniziativa – in quanto offre la possibilità alle persone di partecipare allo sviluppo di un progetto di architettura, facendo capire loro come nasce, si sviluppa e si concretizza e in che modo, l’architetto interviene nelle trasformazioni e nel miglioramento degli spazi e dei territori. Rappresenta quindi un importante momento d’incontro tra architetti e cittadini che sono i primi e i veri destinatari del progetto». Un altro elemento importante è derivato dalla nascita d’importanti collaborazioni e sinergie tra gli stessi studi professionali durante l’organizzazione degli eventi in programma.  «Molti architetti hanno sfruttato l’iniziativa per creare sinergia con altri studi professionali: è nata così una bellissima rete di collaborazione, di dialogo e di confronto sullo sviluppo del territorio che di certo porterà a risultati positivi in futuro», spiega l’architetto Bertan».

Lo scorso anno le visite, gli incontri, le conferenze e le mostre che hanno caratterizzato questa celebrazione dell’architettura italiana hanno permesso ai cittadini, in tutta Italia, di toccare con mano come nasce un progetto, quali competenze vengono attivate, come avvengono le trasformazioni di spazi e di territori.

Dopo “Open! Studi Aperti” un altro importante appuntamento attende gli architetti italiani. Si terrà, infatti, a Roma dal 5 al 7 luglio 2018 – presso l’Auditorium Parco della Musica – l’VIII Congresso Nazionale che, a dieci anni dall’ultimo tenutosi a Palermo, intende offrire un significativo contributo al dibattito sul futuro dell’abitare, delle città e dei territori, proponendo un nuovo paradigma della qualità della vita urbana, ripensandone, alla radice, il modello.

Per informazioni sugli studi che aderiscono all’iniziativa: www.studiaperti.com 


ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI
DELLA PROVINCIA DI VENEZIA
Isola del Tronchetto, n.14 – 30135 – VENEZIA
Tel. 041 5203466/ 041 5203818   Fax 0415240377
info@ordinevenezia.it
C.F. 80011410273


DNA ITALIA srl
Via mestrina, 6
Mestre Venezia (Ve) – 30171 – Italy
t. +39 041 974 876
f. +39 041 986 877
www.dnaitalia.com | linkedin | facebook | twitter


Ufficio Stampa & PR – M: Comunicazione
Micaela Scapin – Venezia


 

Potrebbero interessarti anche...