Castelli di Strassoldo

Sorgono nella zona delle risorgive della Bassa Friuliana, dal luogo la denominazione di Castelli d’Acqua.


Le notizie riguardanti l’edificazione non sono certe, ma pare che già nel 565 esistesse una roccaforte con due torri, costruita con i ruderi di Aquileia dopo la distruzione di Attila. L’origine del nome del luogo sembra derivi dal comandante del generale romano Flavio Ezio, Rambaldo di Strassau che combattè contro Attila nel 451.

Da Aquileia, proseguendo verso Palmanova, dopo il grosso centro di Cervignano, si entra nel territorio di Strassoldo.
Entrando nel Centro Storico di Strassoldo da porta Cisis e passando dalla Pusterla, si entra nell’area del CASTELLO di SOTTO, con la sua mole imponente, la Chiesetta privata, ed un grande parco secolare circondato dalle acque.

Passando su un vecchio ponte, dove si può vedere l’antica Pila con la sua ruota ancora funzionante, si entra nell’area del CASTELLO di SOPRA.
La torre addossata al Castello, è la costruzione più antica di Strassoldo.
Al centro dell’area del Castello di Sopra, si trova la Chiesa di San Nicolò, dove si possono ammirare le due pale laterali opere del pittore Pietro Bainville, e portano la data del 1739; mentre la grande Pala sopra l’Altare Maggiore, è opera del Conte Nicolò Strassoldo del 18° secolo.

L’Altare del Cristo Risorto, ultimo a destra, è il più antico rimasto intatto dopo le varie distruzioni del 13-14-15° Secolo. Opera di Bernardino da Bissone, che operò nella Basilica di Aquileia.

Passando un un altro ponte che porta la data del 1492, si va verso la Chiesetta di Santa Maria in Vineis. Questa Chiesetta, fra quelle ancora agibili, è la più antica del Friuli Orientale. All’interno preziosi afferschi in parte ristrutturati, opere di Vitale da Bologna e Masolino da Panigale. L’Acquasantiera in pietra porta la data del 1507.


(Fonte: Proloco Regione Friuli Venezia Giulia)

Visita il sito dei castelli >>>


Strassoldo – Udine


Potrebbero interessarti anche...